Pagina:Verga - Dal tuo al mio.djvu/130

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search

— 114 —


— Non li ho mangiati i vostri danari! — aggiunse il barone eccitandosi e commovendosi lui pure. — S’è dovuto far tutto di nuovo, macchine, gallerie, condotti d’acqua.... Lo sapete anche voi!

— Vediamo prima queste spese, dunque — conchiuse il notaio; — passiamo al passivo, — E si mise a ridere. — Bella, ho fatto un verso.!

— Vi basta l’animo di scherzare anche? — gli rimbeccò severamente donna Bianca.

— No, parola! L’ho fatto naturale, — Tornò a farsi serio, e continuò a leggere: — Spese generali.... Spese d’amministrazione.... Mantenimento....

— E devo mantenerli io, tutti quanti? — interruppe don Nunzio battendo il pugno sulla tavola.

— Voi? — urlò il barone aizzandosi in piedi.