Pagina:Verga - Dal tuo al mio.djvu/134

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search

— 118 —

— proruppe infine scaldandosi per la giustizia.

Il notaio approvò:

— È un’idea. Questo si può fare,

— Un tanto al mese, come un servitore! — brontolava il barone.

Don Rocco allora non si tenne più:

— Ah, se avete ancora la boria! — esclamò voltandogli le spalle. Rametta voleva farsi pregare lui pure:

— No, non mi lascio prendere in questi imbrogli. Ho una sentenza di tribunale....

Don Rocco voltò le spalle a tutt’e due e si rivolse agli altri:

— Benone! Quand’è così fate conto che non v’abbia detto nulla. Andiamo via. Lasciamoli fare.

— Ci vuol poco. Metto il sequestro.

— Fate conto che non abbia parlato. Ho sudato una camicia a per-