Pagina:Versi di Giacomo Zanella.djvu/167

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search




ORFANI ENTRAMBO!

___


PER NOZZE

__


     Orfani entrambo! alle tue chiome il velo,
Sposa gentil, la madre non avvolse,
L’angelo tuo, che in un col padre il Cielo
4Sordo ti tolse.

     Nè te, garzone, all’ara benedetta
Festanti accompagnaro i genitori.
Tacita s’apre la magion soletta
8A’ novi amori.

     Orfani entrambo! I vostri sguardi erranti
Si scontrâr desïosi: in un sol volto,
Quanto morte toglieva a’ cuori amanti
12Vider raccolto.

     Tu d’indomato affetto e di consiglio
A lui madre sarai, viril donzella.
Onnipossente di un leggiadro ciglio
16È la favella.