Pagina:Versi di Giacomo Zanella.djvu/188

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search




a

TERESA BARRERA-FOGAZZARO

DI VICENZA

ESULE COLLA FAMIGLIA DAL 1859

NEL SUO GIORNO ONOMASTICO

in Oria sul Lago di Lugano

15 Ottobre 1861.

___


     Rapido ardente pellegrino all’onda
Del tranquillo Ciresio il cor vïaggia,
     Ove di notte una magion gioconda
4Vivo chiaror di spesse lampe irraggia.

     Sonar l’intima stanza odo di liete
Voci: già ferve l’ospital convito;
     Volan gli augurî; un nome si ripete
8Al mio cor quanto noto e riverito!

     Aprite, alme gentili, al pellegrino
Dall’ancor serva Italia a voi venuto
     Per bevere un bicchier del vostro vino
12E d’antica amistà darvi il saluto.