Pagina:Versi di Giacomo Zanella.djvu/363

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search



SOPRA UN SEPOLCRO DI DONNA.

___


dall’Antologia greca.

__


    Sosta. La polve di recente è mossa;
E dal marmoreo cippo una ghirlanda
Pende di fiori, che dall’aure scossa
4Improvvise fragranze intorno manda.

    Appar scolpita lapida. Chi l’ossa
Venne a depor nella solinga landa?
Leggi la scritta: a te dall’ima fossa
8Donna, o pio passaggier, si raccomanda.

    Antemia io sono: in Gnido ebbi i natali:
Sposa d’Eufrone di gemella prole
11Lieto lo fei; ma fur doglie mortali.

    Un de’ bambini a lui lasciai, bastone
Di sua vecchiaia: ove non luce il sole
14L’altro vien meco a ricordarmi Eufrone.