Pagina:Versi di Giuseppe Giusti.djvu/30

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search
6


IL DIES IRÆ.




Dies iræ! è morto Cecco;
Gli è venuto il tiro secco;
Ci levò l’incomodo.

Un ribelle mal di petto
5Te lo messe al cataletto:
Sia laudato il medico.

È di moda: fino il male
La pretende a liberale:
Vanità del secolo!

10Tutti i Principi reali
E l’Altezze Imperïali,
L’Eccellenze eccetera,

Abbruniscono i cappelli:
Il Balì Samminiatelli
15Bela il panegirico,

Già la Corte, il Ministero,
Il soldato, il birro, il clero,
Manda il morto al diavolo.

Liberali del momento,
20Per un altro giuramento
Tutti sono all’ordine.

Alle cene, ai desinari
(Oh che birbe!) i Carbonari
Ruttan inni e brindisi.