Pagina:Viaggio Da Milano Ai Tre Laghi.djvu/19

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search

Ro, Olona 5


rivare alla mentovata Zancona: indi a non molto v’è il Bettolino, osteria ancor più frequentata, in vicinanza di Nerviano, grosso borgo, che si lascia alla sinistra.

Il primo paese che incontrasi è San Lorenzo, indi San Vittore, piccioli villaggi, e quindi Legnarello, villaggio poco distante dal borgo di Legnano, posto alla sinistra sull’Olona, come il sono Nerviano e Parabiago. In Legnano merita d’esser veduta la chiesa parrocchiale, che credesi disegno di Bramante, ove nel coro ammiransi le belle pitture del Lanino. V’è ancora qualche resto del palazzo di Ottone Visconti, arcivescovo e primo signore di Milano.

Da Legnarello alla Castellanza vedesi a sinistra l’Olona summentovata. Questo fiume, che sebbene meschino d’acque e d’alveo angusto, pure dà il nome al primo dipartimento del Regno Italico, nasce sopra Varese, e riceve le acque de’ monti posti all’ovest e al sud del lago di Lugano, per le quali è pur talora minaccioso e devastatore: ma tant’acqua se n’estrae, che non può esso nello stato ordinario nè meno giungere alla capitale, a cui indirizza il suo corso. Al di sotto d’essa però ricomincia l’alveo suo, ove raccolgonsi gli scoli de’ terreni irrigati, e tanta copia d’acqua vi si raduna, che sen va in Po per una foce maestosa al di sotto di Cor-