Pagina:Vita di monsignor Giacomo Goria vescovo di Vercelli (Cusano).djvu/32

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search
32
 
 


per antiche Traditioni, si viddero sempre eccitate trà li due Capitoli delle Chiese Catedrali di Sant’Eusebio, e di Santa Maria Maggiore in Vercelli, mediante l’unione della medesima Chiesa, e Capitolo di Santa Maria all’istessa Cathedrale di Sant’Eusebio, procurasse perciò disporre i medesimi Canonici, e Capitolo di Sant’Eusebio a tal’effettuatione, che pur riuscì, mediante l’interpositione, e formal esecutione de’ Patti, e Conventioni espresse, e come per Atto publico ugualmente ricevuto dalli Consecretarj della Vescoval Curia di Vercelli Paolo Alciati, e Vercellino Bellino, li dodici del mese d’Agosto, l’anno mille seicento quaranta quattro; Confermate poscia per Autorità Apostolica, come per Bolla Pontificia spedita in Roma li vintisei del mese di Decembre del medesimo Anno mille seicento quaranta quattro.

In tal conformità dunque s’aggiuntò esso Capitolo di Santa Maria, composto d’otto Canonicati, con una Dignità, chiamata Mazarato, ò sij Maggiorato, astratto dal nome, Cantor Maggiore, al medesimo Capitolo di Sant’Eusebio, & ciò nell’hora del Vespro, in giorno di Venerdì, li tredici del mese d’

 
 
Apri-