Pagina:Volpini - 516 proverbi sul cavallo.djvu/147

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search

Modi di dire. 121

lasciano guidare ed anche ingannare dalle parole.

78. I danari fan correre i cavalli, ed anche:

Danari pagano e cavalli trottano.

Si usa figuratamente per indicare che chi ha danari ha modo a tutto; che chi è pagato, è al servizio altrui; che i quattrini domandano il lavoro. Vale quanto il francese: L’argent fait tout.

79. Il cavallo vuol arare ed il bue vuol portare, ed i latini:

Optat ephippia bos piger, optat arare caballus.

Cioè, chi non ha voglia di lavorare, cerca di far mestiere non suo, abbenchè non ne abbia le attitudini.

80. Il cavallo fa andare la sferza.

Vale a dire la cosa cammina a rovescio.

81. Il est bon cheval de trompette.

Si dice di chi non teme nè gli schiamazzi, nè le minaccie.

82. Il male viene a cavallo e se ne va a piedi, ed anche:

Ad assalirci il mal vien di galoppo
Ma tardi parte e d’ambi i piedi è zoppo,

ed i tedeschi:

Krankheit kommt zu Pierde, und geht zu Fusse weg.

Vale l’altro proverbio: Il male viene a staia