Pagina:Wells - Quando il dormente si sveglierà, 1907.djvu/42

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search
36 quando il dormente si sveglierà


brutto giuoco di me.... Ditemi.... Alcuni giorni fa.... io passeggiavo lungo la costa di Cornovaglia Ma la voce gli mancò.... L’uomo dalla barba bionda esitava.

— Non sono molto forte su questo punto.... — asserì debolmente, e lanciò un’occhiata agli altri due.

— È esattissimo, — confermò il più giovane. — Boscastle, nell’antico ducato di Cornovaglia.... era situato nella regione Sud Ovest al di là delle pasture.... Esiste ancora una casa.... Io vi sono stato.

— Boscastle...., — e Graham guardò quel giovane. — Proprio Boscastle.... Il piccolo porto di Boscastle: devo essermi addormentato laggiù.... in qualche luogo.... Non ricordo più tanto bene....

E si strinse la testa fra le mani mormorando:

— Più di duecento anni!

Colla faccia contratta, si pose a parlar velocemente mentre dentro di sè aveva il cuore ghiacciato.

— Ma se veramente ho dormito per duecento anni, tutti quelli che ho conosciuti, tutti gli esseri umani che ho veduto e ai quali ho parlato prima di addormentarmi, devono esser tutti morti.

Nessuno rispose: ed egli riprese:

— La regina e tutta la famiglia reale, i ministri la Chiesa e lo Stato indistintamente, ricchi e poveri, gli uni come gli altri.... tutti devono esser morti, L’Inghilterra esiste sempre? E Londra? Ed io dove sono in questo momento? A Londra? Ah! davvero, voi siete il mio assistente.... E anche loro?

Stupito egli li guardava.

— Ma perchè sono qui? No, non parlate. Non vi muovete.... Tacete. Lasciatemi.

Tacque stropicciandosi lungamente gli occhi e quan-