Pagina:Wilson - Mentre si lotta per la giustizia e per la libertà, Milano, Istituto Italo-Britannico, 1917.djvu/15

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search

— 15 —


giungere gli agenti e le vittime del Governo Imperiale tedesco.

Questo Governo ha molti portavoce in ogni località, sia in alto che in basso. Essi hanno appreso la discrezione e si mantengono entro i limiti della legge. Manifestano opinioni, non promuovono ancora sedizioni. Essi proclamano i propositi liberali dei loro padroni; dichiarano che questa guerra ci è estranea: che non può coinvolgere l’America senza grave pericolo per le sue terre e per le sue istituzioni; pongono l’Inghilterra nel centro della scena e parlano della sua ambizione a mantenere il dominio economico in tutto il mondo; fanno appello alle nostre antiche tradizioni di isolamento nella politica delle nazioni; cercano, infine, di minare il Governo con false professioni di lealtà verso i suoi principii.

Ma essi non verranno mai a capo di nulla; la gente falsa tradisce sempre sè stessa, sotto qualunque aspetto.

Soltanto amici e partigiani del Governo tedesco son coloro che noi abbiamo già identificato, coloro che manifestano queste slealtà debolmente mascherate. I fatti sono palesi a tutto il mondo e in nessun’altra parte più completamente si apprezzano come negli Stati Uniti, dove noi siamo abituati a trattare coi fatti e non coi sofismi. E il gran fatto che emerge su tutto il resto è che questa è la guerra di un popolo per la libertà,