Pagina:Zibaldone di pensieri VI.djvu/288

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search
(3906-3907) pensieri 283

mo (vedi Victor., Commentar. in Aristot. Polit., Flor., 1576, pag. ultima, linee 5,6). Ond’é sommamente piacevole per se stesso, astraendo dalle circostanze che possono produrre in qualche parte il contrario, e dall’altre qualità ed effetti, anche essenziali, dell’ubbriachezza ec. ec., fra tutti gli assopimenti quello prodotto dall’ubbriachezza e simili cause, perch’esso solo include, suppone e porta seco ed ha per madre l’abbondanza relativa della vita e del sentimento di lei, la qual vita e sentimento è per natura e necessità supremamente piacevole al vivente, come altrove in piú luoghi, se non che negli altri casi la maggior vita e il maggior sentimento di essa è proporzionatamente maggiore amor proprio e quindi desiderio di felicità, e questo vano, e quindi maggiore infelicità ec. (24 novembre, Festa di S. Flaviano, 1823).


*    Alla lista de’ verbi frequentativo-diminutivi disprezzativi, vezzeggiativi ec., frequentativi o diminutivi semplicemente ec. italiani, data da me altrove, aggiungi in ettare, come da balbo, balbettare (25 novembre 1823). (3907)


*   Alla p. 2924. Personale: ταῦτα μὲν οὕτως ἒχει, οὕτως ἐχέτω ec. ec. Impersonale εἴπερ τὸν τρόπον τοῦτον (se cosí è). Aristot., Polit., Florent., 1576, p. 557, fine. ἐν αἰγύπτῳ τε γὰρ ἒχει τὸν τρόπον τοῦτον p. 590, fine. ὅπου μὴ τοῦτον ἒχει τὸν τρόπον τοῦτον p. 595. In italiano non credo che avere per essere sia mai veramente impersonale. Ci ha molti è il singolare pel plurale, come in greco co’ nomi neutri, e in italiano, massimo antico o volgare, assai spesso. Dunque in questa frase v’é la persona, cioè molti. Ebbevi di quelli che ec. Si sottintende alcuni. Pur questa frase (e simili) per se stessa è impersonale, e può chiamarsi cosí, giacché in origine in tutte le frasi impersonali qualche cosa