Pagina:Zibaldone di pensieri VII.djvu/41

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search
36 pensieri (4117-4118)



*    S’enquérir (inquirere). Al detto di quaerito (17 agosto 1824).


*    Vermiglione, vermillon. Al detto di vermiglio.


*    Verbo diminutivo o frequentativo. Trembloter (17 agosto 1824).


*    Καταρχὰς εὐθὺς. Luciano, init. lib.De Gymnas (17 agosto 1824). εὐθὺς ἐν ἀρχῇ, t. II, p. 536.


*    Scappare-scapolare.


*    Uomo ben considerato, per savio, prudente ec. Tacito, Davanzati, Stor., l. III, c. 3 (18 agosto 1824).


*    Ἐξαρχῆς εὐθὺς. Luciano, Opera, 1687, t. II, p. 280.


*    Della pretesa αὐτοχθονία degli ateniesi ed attici, vedi Luciano, loc. cit., e quivi la nota (19 agosto 1824).


*    Retinere per ricordarsi, del che altrove, è anche dei francesi, e vedi gli spagnuoli (24 agosto, Vigilia di S. Bartolomeo Apostolo, 1824).


*    Delle idee concomitanti annesse a certe parole, del che dico altrove, vedi Thomas, Essai sur les Éloges, chapître 9o, fine, p. 78; Oeuvres, t. I, Amsterdam, 1774. Dell’influenza della letteratura e filosofia sulla lingua, e della formazione della lingua latina, ib., p. 112-6, chapître 10 e p. 214-15 (25 agosto, festa di S. Bartolomeo Apostolo, 1824). (4118)


*    Resabido, spagnuolo, saputo, saputello ec. per saccente, cioè sapiente, che sa ec. Vedi la Crusca ec. (25 agosto 1824).


*    Compassione nata dalla bellezza anche verso chi per molti capi non la merita, perpetuata anche nella posterità che si stima esser sempre un giudice giusto.