Pagina:Zibaldone di pensieri VII.djvu/70

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search
(4140-4141) pensieri 65



*    Εὐθὺ πρῶτον. Eupolis Comicus, ap. Stob., λόγ. β´, p. 32, ed. princeps Gesneri, Tiguri, 1543.


*    Ἡσσημένων δὲ ἀνδρῶν οὐκ ἐθέλουσιν αἱ γνῶμαι πρὸς τοὺς αὐτοὺς κινδύνους ὅμοιαι εἶναι. Thucydid., ap. Stob., serm. 6, περὶ δειλίας (Milano, 22 settembre 1825), lib. II, in concione Phormionis. Vedi Platone, ed. Astii, t. IV, p. 228, lin. 12, p. 236, lin. 30, p. 358, lin. 20,23.


*    Se Dio facesse altro di me, vale, facesse alcuna cosa, nulla. Cosí Machiavelli, Commedia in prosa senza titolo; Opere, Italia, 1819, vol. VI, at. 2, sc. 1, p. 328. Io guarderei molto ben chi egli fusse, prima ch’io facessi altro, cioè nulla, cioè cosa alcuna. Senza pensare altro, io mi avvierò là. Ib., II, 7, 337-8. E del vecchio eramo come certissimi che prestatomi indubitata fede, ne dovesse andar là senza pensare altro. Cioè nulla. III, 1, 340. La padrona subito si spoglia, e senza pensare ad altro (a nulla) nel letto si corica. ib., 341 (Milano).  (4141)


*    Aggresser, verbo attivo (verbe actif). Attaquer, être aggresseur. Jean Molinet, Dicts et faits notables, p. 125. Articolo dell’Archéologie française par Charles Pougens, appendice à la suite de la lettre a. Paris, 1821-25, tom. I, p. 48 (Bologna, 6 ottobre 1825).


*    Dissimulato, simulato, Dissimulé ec. per dissimulatore ec. Vedi Forcellini.


*    Nel corso del sesto lustro l’uomo prova tra gli altri un cangiamento sensibile e doloroso nella sua vita, il quale è che laddove egli per lo passato era solito a trattare per lo piú con uomini di età o maggiore o almeno uguale alla sua, e di rado con uomini piú giovani di se, perché i piú giovani di lui non erano che fanciulli, allora spessissimo si trova a trat-

Leopardi.Pensieri, VII. 5