Pagina:Zibaldone di pensieri VII.djvu/69

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search
64 pensieri (4139-4140)



*    Disonorato, Inonorato, Inhonoratus ec. per disonorevole.


*    Honorus, inhonorus per honoratus, inhonoratus.


*    Ἔξω per praeter. Isocr., Paneg., ed. Cantabrig., 1729, p. 177, lin. 1.  (4140)


*    Stella quasi astella o astellum da ἀστὴρ o da ἄστρον (12 luglio, dí di S. Giovanni Gualberto, 1825).


*    Tanto è necessaria l’arte nel viver con gli uomini che anche la sincerità e la schiettezza conviene usarla seco loro con artificio. (Milano, 22 settembre, 1825).


*    Spasimato per spasimante. Crusca. Entendu per intendente. Innamorato per che innamora. Petrarca, Son. Ma poi che ’l dolce riso, verso penultimo, e Canz. Poi che per mio destino, stanza 5, verso 9.


*    Sí ch’io vo già della speranza altiero. Petrarca, Son. Quando fra l’altre donne. Vedi anche sestina A qualunque animale, vers. penult., e Canz. Sí è debile il filo, st. 6, vers. 2, e Canz. Lasso me, st. 4, vers. 9.


*    Gaio, gai franc. ec. - γαίων.


*    Miglio, milium ec. - millet, diminutivo positivato. Entrailles - ἒντερον, interiora ec. Ladrillo spagnuolo. Laterculus ec. - later. Scalino - scala, scaglione ec.


*    Tra via , per in via. Petrarca, Son. A pié de’ colli, e altrove spessissimo fra via, e tra via, esso Petrarca, ed altri, prosatori e poeti.


*    Poi per εἶτα, cioè nondimeno ec., del che altrove. Petrarca, Son. Perch’io t’abbia guardato.