Canzoniere (Rerum vulgarium fragmenta)/Quando fra l'altre donne ad ora ad ora

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search
XIII

../Se la mia vita da l'aspro tormento ../Occhi miei lassi, mentre ch'io vi giro IncludiIntestazione 17 luglio 2008 100% poesie

Se la mia vita da l'aspro tormento Occhi miei lassi, mentre ch'io vi giro

 
Quando fra l’altre donne ad ora ad ora
Amor vien nel bel viso di costei,
quanto ciascuna è men bella di lei
tanto cresce ’l desio che m’innamora.

I’ benedico il loco e ’l tempo et l’ora5
che sí alto miraron gli occhi mei,
et dico: Anima, assai ringratiar dêi
che fosti a tanto honor degnata allora.

Da lei ti vèn l’amoroso pensero,
che mentre ’l segui al sommo ben t’invia,10
pocho prezando quel ch’ogni huom desia;

da lei vien l’animosa leggiadria
ch’al ciel ti scorge per destro sentero,
sí ch’i’ vo già de la speranza altero.