Pagina:Zibaldone di pensieri VII.djvu/85

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search
80 pensieri (4153-4154)

21 novembre 1825). Analogo e confermativo  (4154) di questo detto è quello di Labruyère, che piú facile è far passare un’opera mediocre in grazia di una riputazione dell’autore già ottenuta e stabilita, che l’ottenere o stabilire una riputazione con un’opera eccellente.

*    Stefano Bizantino in Ἴτων dice che la città d’Itone fu anche detta Σίτων Sitone.


*    Eschine, dialogo III; Assioco, sezione VIII, parlando dei mali della vita nelle diverse età: καὶ τοῖς (rispetto, appetto a) ὕστερον χαλεποῖς ἐφάνη τὰ πρῶτα παιδικὰ, καὶ νηπίων ὡς ἀληθῶς φόβητρα. Il Wolfio stampò χαλεποῖς παραβαλλόμενα ἐφάνη, e disse che invece di παραβαλλόμενα si poteva anche supplire συγκρινόμενα o ἀντεξεταζόμενα. Il Fischer, not. 52, ed. Lips. (Aeschin. Socrat. Diall. tres), 1766, non approva il Wolfio, e dice nam Dativus ille quidni pendere a verbo ἐφάνη possit? Fatto è che questo è un italianismo, cioè il dativo solo in vece di rispetto o appetto a. Vedi Forcellini in ad se ha nulla a proposito (Bologna, 1825, 22 novembre).


*    To look for. - aspettare (ad-spectare).


*    Rubacchiare. Scrivacchiare. Sforacchiare. Schiamazzare. Mormoracchiare.


*    Crocire-crocitare. Vedi Forcellini. Sorbire-sorsare. Vedi Crusca, Forcellini e glossario.


*    Vagina-gUaina, e Vaginare-sgUainare ec. Spagnuolo vayna ec.


*    Sopracciglia.


*    Βρυττὸν-βρύττιον (bevanda d’orzo, birra) diminutivo positivato. Significano ambedue le voci lo stesso. Esichio (Bologna, 27 novembre 1825).