Partire partirò

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search
Anton Francesco Menchi

1808 P Canti cantastoria Partire partirò Intestazione 4 luglio 2011 75% Da definire

EPUB silk icon.svg EPUB  Mobi icon.svg MOBI  Pdf by mimooh.svg PDF  Farm-Fresh file extension rtf.png RTF  Text-txt.svg TXT

(versione del 1808)

 
Partire partirò, partir bisogna
dove comanderà nostro sovrano;
chi prenderà la strada di Bologna
e chi anderà a Parigi e chi a Milano

5Ahi, che partenza amara
Gigina bella mi convien fare;
vado alla guerra e spero di tornare

Quando saremo giunti all'Abetone
riposeremo la nostra bandiera;
10e quando si udirà forte il cannone
addio Gigina cara, bona sera!

Ahi, che partenza amara,
Gigina bella mi convien fare
sono coscritto e mi convien marciare.

15Di Francia e di Germania son venuti
a prenderci per forza a militare;
però allorquando ci sarem battuti
tutti, mia cara, speran di tornare.

Ahi, che partenza amara
20Gigina bella, mi convien fare;
vado alla guerra e spero di tornare.

Se nostro imperator ce lo comanda
combatteremo e finirem la vita;
a rullo de' tamburi a suon di banda
25del mondo farem l'ultima partita.

Ahi, che partenza amara
Gigina cara, Gigina bella!
Di me non udrai più novella.

Altri progetti

Collabora a Wikipedia Wikipedia ha una voce di approfondimento su Partire partirò