Pensieri di varia filosofia e di bella letteratura/1444

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search
Pagina 1444

../1443 ../1445 IncludiIntestazione 18 dicembre 2013 100% Saggi

1443 1445

[p. 163 modifica] a quella fabbrica, la solennità e nazionalità di quella dedicazione fatta da Salomone, il visitar che la nazione faceva ogni anno quel tempio, l’attaccamento generale alla religione e l’influenza sua sulla vita e il regime del popolo, i monumenti dell’antica storia ec., che quel tempio conteneva, e l’esser tutta la religione giudaica [p. 164 modifica]quasi rinchiusa e immedesimata con quel tempio, l’affezione che il popolo gli portava, come poi si vide nella riedificazione fattane da Esdra e Neemia, quando i vecchi piangevano per la ricordanza del tempio antico ec. ec. Questo nuovo tempio era forse ancor piú nazionale per la circostanza d’essere stato fabbricato dalle stesse mani della nazione e sotto la tutela delle armi nazionali contro i samaritani ec. Cosí che la festa del tempio sí antico che nuovo, era, si può dir, la memoria di un’impresa nazionale.

Delle feste religiose presso gli altri popoli antichi, come fossero legate col nazionale, per esempio quella di Minerva in Atene ec., si può facilmente vedere negli storici e negli eruditi ec. Giacché anche le altre nazioni si attribuivano origini e fasti mitologici ec. ec. ec.