Pensieri di varia filosofia e di bella letteratura/1956

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search
Pagina 1956

../1955 ../1957 IncludiIntestazione 27 novembre 2014 100% Saggi

1955 1957

[p. 461 modifica] col sacrifizio di una originalità decisa. Essa si modellò prima sulla francese e divenne quasi francese. Oggi talora è francese, talora non si sa che, ma perfettamente inglese mai e gli stessi scrittori inglesi riconoscono il danno della loro libertà di lingua e [p. 462 modifica] com’essa non sussiste che per mancanza o insufficienza di legislazione e quindi di deciso carattere e gusto e genio proprio e sapor nazionale ec. Cosí accade nel tedesco. La lingua italiana è l’unica fra l’europee, dopo la greca, che abbia conservata la sua libertà nella sua indole, dopo essersi perfettamente formata questa indole e perfettamente propria; e deve questo vantaggio all’antichità della sua formazione.

Che la lingua tedesca sia oggi liberissima non deve dunque far maraviglia. Tutte le lingue son tali ne’ loro principii. La lingua latina, che fu poi sottomessa ad una severissima legislazione e divenne la meno libera fra le antiche e per antica,