Pensieri di varia filosofia e di bella letteratura/2666

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search
Pagina 2666

../2665 ../2667 IncludiIntestazione 5 dicembre 2015 100% Saggi

2665 2667

[p. 363 modifica]


*   La prosa francese (nazione e lingua la piú impoetica fra le moderne, che sono le piú impoetiche del mondo) è molto piú poetica della stessa prosa antica scritta nelle lingue le piú poetiche possibili. Lo stesso mancare affatto di linguaggio poetico distinto dal prosaico fa che lo scrittor francese confonda quello ch’é proprio dell’uno con quel ch’é proprio dell’altro, e [p. 364 modifica]che come il poeta francese scrive prosaicamente cosí il prosatore scriva poeticamente, e che la lingua francese manchi non solo di linguaggio e stile poetico distinto per rispetto al prosaico, ma anche di linguaggio e stile veramente prosaico, e ben distinto e circoscritto e definito per rispetto al poetico. Questa è l’una delle cagioni della poeticità della prosa francese. Altre ancora se ne potranno addurre, ma fra queste una che ha del paradosso e pure è verissima. La prosa francese è poetica perché la lingua francese è poverissima. Quindi la necessità di metafore, di metonimie, di catacresi, di mille figure di dizione che rendono poetica la lingua della prosa, e secondo il nostro gusto,