Pensieri di varia filosofia e di bella letteratura/3411

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search
Pagina 3411

../3410 ../3412 IncludiIntestazione 2 ottobre 2017 100% Saggi

3410 3412

[p. 371 modifica] geloso di ordinare la sua vita quanto meno ha da occuparla, o quanto meno la occupa.1 Non potendo o non volendo impiegare il tempo, si occupa a regolarlo e partirlo e distinguerlo. L’ordinare le sue operazioni diviene l’unica sua operazione e occupazione (11 settembre 1823). Io ho conosciuto uno di questi che dal capo al pié della giornata non aveva una sola cosa da fare, e lagnavasi della brevità del tempo, e che il giorno non bastava alle sue occupazioni quotidiane; e perciò sopportava di mala voglia qualunque straordinaria distrazione o altro, che gli occupasse alcun poco di tempo (11 settembre 1823). [p. 372 modifica]


*    Come altrove ho detto, la monarchia è il piú, anzi il solo, perfetto stato di società, perché il solo naturale, il solo primitivo, il solo comune agli animali che hanno qualch’ombra di società, il solo che si trovi nel cominciamento di tutte le nazioni (in qual modo nascesse la monarchia, vedilo nel principio della Repubblica di Aristotele, che benissimo lo spiega, perocché

Note

  1. Intendo per occupazioni anche le distrazioni, gli spassi ec.