Pensieri di varia filosofia e di bella letteratura/3763

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search
Pagina 3763

../3762 ../3764 IncludiIntestazione 5 dicembre 2015 100% Saggi

3762 3764

[p. 158 modifica] codice De republ. e cosí di Frontone ec.), nell’alta Lombardia e Venezia, o generalmente nella Lombardia o nel Veneziano. E se nel cuor d’Italia, ed anche in Roma, a che tempo, come ne’ varii tempi che vi furono piú stranieri, e piú influenti ec. E finalmente da chi, se da italiani o stranieri, e italiani di che parte d’Italia, e di buona pronunzia o cattiva, e periti dell’ortografia o no, e vissuti fra gli stranieri o no ec. ec. (23 ottobre 1823). Puoi vedere la p. 3754.


*    Alla p. 3692. Aggiungasi che scivi scitum di scisco e de’ suoi composti (ascitum, conscitum, plebiscitum) ec. hanno tutti l’i lungo. Or la desinenza in ītum è affatto improprissima de’ verbi della terza (lascio quella in īvi, che n’è parimente impropria, ma altresí quella in ĭvi il sarebbe). Che segno è questo, se non che scitum grammaticalmente non è di scisco, ma di scio, di cui, come verbo della quarta è propria e debita peculiarmente la desinenza del supino in ītum? Cosí dicasi di qualunqu’altro verbo in sco che sia fatto da un verbo della quarta, noto o ignoto: che se tal verbo in sco ha supino, o se gli si attribuisce, esso è certamente [p. 159 modifica]in ītum, e però è certamente tolto in prestito dal suo verbo originale, il quale, se non esiste, da ciò n’è dimostrato ec. E può vedersi la p. 3707, fine-08, principio (23 ottobre 1823).