Pensieri di varia filosofia e di bella letteratura/3912

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search
Pagina 3912

../3911 ../3913 IncludiIntestazione 22 dicembre 2018 100% Saggi

3911 3913

[p. 288 modifica] chiara. Questa eccessiva moderna spiritualizzazione dell’amore, la quale con proprio vocabolo chiamiamo amore sentimentale, risponde alla suprema spiritualizzazione delle cose umane, che in questi ultimi tempi ebbe ed ha luogo.

E come dalla spiritualizzazion delle cose umane sia nata e dovuta nascere, e seco sempre in esatta proporzione crescere, e finalmente venire al colmo, la spiritualizzazione dell’amore, e quindi il vago e l’indefinito che ora è proprio di questa passione e de’ sentimenti dell’un sesso verso l’altro, è manifesto e facile a spiegare colle cose predette. L’uomo da principio, siccome in se stesso e negli altri uomini, cosí naturalmente anche nella donna, e viceversa la donna nell’uomo, non consideravano che l’esteriore. Ma col principiar della civilizzazione, nascendo l’idea dello spirito, a causa della forza ed azione che la parte interna incominciava ad acquistare e sviluppare, e di mano in mano, come questa parte all’esterna, cosí l’idea dello spirito a quella del corpo, prima agguagliandosi, e poi a poco a poco strabocchevolmente prevalendo, l’individuo dell’un sesso in quello dell’altro dovette necessariamente prima incominciare a considerare anche lo spirito, e poi seguendo, considerarlo quanto il corpo, e finalmente piú del corpo medesimo, almeno in un certo senso e modo. Sicché l’oggetto amabile dell’un sesso fu all’individuo dell’altro non piú un oggetto semplicemente materiale, come in principio, ma un oggetto composto di spirito e di corpo, di parte occulta e di parte manifesta, e poscia di mano in mano un oggetto piú spirituale che