Pensieri e giudizi/IV/V

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search
../IV

../VI IncludiIntestazione 7 gennaio 2012 100% saggi

IV - IV IV - VI
[p. 83 modifica]

V.

1 maggio 1906.

In tanto inciprignire di chieriche e irruzione di celtiche arpie, precipuo dovere dei giovani è di raccogliersi intorno alla bandiera dello stato laico, intimare ai rappresentanti del popolo di spingere con ogni lor potere il governo a mettere in opera la legge su le corporazioni religiose, promulgata da tanti anni e trascurata dai governanti a servizio dei nemici perpetui della civiltà.

Illuminate, miei cari, la coscienza del popolo, ottenebrata dai mestieranti del pulpito e della cattedra, distratta e invilita da una letteratura insensata e da una politica abietta.

Combattete, con in mano la legge, quando più legalmente potete, ma con dignitosa fermezza, con entusiasmo inestinguibile per la salute d’Italia per l’onore della civiltà.

A questo, ahimè, siamo ancora dopo tre secoli del tuo sacrificio, o Giordano Bruno!