Poesie (Eminescu)/LI. Addio

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search
LI. Addio

../L. Sotto i pioppi dispari ../LII. E se gli anni passeranno IncludiIntestazione 27 giugno 2018 100% Da definire

L. Sotto i pioppi dispari LII. E se gli anni passeranno

[p. 69 modifica]

LI.

ADDIO.


Da oggi non ti vedrò più mai.
addio, amor mio, addio!
nel mio cammino mi guarderò
                                                  da te.

5Da oggi dunque fa’ quel che vuoi,
da oggi non m’importa più
che la più graziosa delle donne
                                                  mi lascia.

Poi che non ho più l’abitudine,
10che avevo nei giorni felici,
d’inebbriarmi pur di scintille
                                                  di stelle,

quando, sotto la neve, intirizzito,
guardavo attraverso i rami,
15e aspettavo che ti mostrassi
                                                  dietro ai vetri.

Oh quanto felici eravamo
di passeggiare insieme,
sotto quell’incanto sereno
                                                  20di luna!

E come in segreto pregavo,
che la notte si prolungasse in eterno,
perchè in eterno fossi con me,
                                                  o donna!

25Vorrei poter cogliere a volo
quelle nostre dolci parole,
di cui mi ricordo oggi
                                                  a mala pena.

[p. 70 modifica]


Poi che oggi, se ascolto ancora
30di questi dolci nonnulla,
mi sembrano una da molto
                                                  dimenticata fiaba.

E se la luna batte sui clivi
e tremola sui laghi,
35mi par che d’allora sian passati
                                                  mill’anni.

Cogli occhi di quella prima sera
io non potrò guardarla più....
resta perciò lontana da me.
                                                  40Addio!