Poesie italiane/In morte del marchese Scipione Maffei

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search
../Per monaca III

../In morte del signor Carlo Micheli IncludiIntestazione 31 marzo 2012 100% sonetti

In morte del marchese Scipione Maffei
Per monaca III In morte del signor Carlo Micheli
[p. 61 modifica]

in morte

del marchese scipione maffei


*


Spirto gentil, che infra i Beati assiso,
D’immortal gloria ti circondi e fasci,
E Dio scorgi, e di ben certo ti pasci,
4Là ’ve mai non alterna il pianto, e ’l riso;

     Se morte ha quinci il corpo tuo diviso,
E non già il cor, che qui fra noi pur lasci,
Dal cielo, ove più bello ognor rinasci,
8Deh rivolgi qua giù pietoso il viso.

     E mira, qual di duol nembo angoscioso
M’opprima, or che di te privo io rimango,
11Altrui vile, ed a me grave e nojoso.

     E se nel tuo gioir m’affliggo et ango,
Ciò non turbi, o Beato, il tuo riposo;
14Che non la tua, ma la mia sorte io piango.