Poesie varie (Pascoli)/1882-1895/Ida (1)

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search
../A Maria nel giorno dell’Assunzione

../A Maria (1) IncludiIntestazione 6 novembre 2012 100% Poesie

1882-1895 - A Maria nel giorno dell’Assunzione 1882-1895 - A Maria (1)
[p. 79 modifica]
IDA



Vengo a te da lontano ermo paese,
ti vengo nel tuo giorno a salutare;
ti vengo a dir che non ci son difese
di monti e piani, di fiumi e di mare,
per il mio cuor, pel cuore
6di tuo fratello, o mio soave amore!

Nel mio lungo ed aereo cammino
io vidi campi azzurri e stelle d’oro.
Quando passavo come un pellegrino
io sentiva cantare angioli in coro.
Dammi, dissi a una stella,
12un po’ d’or per la mia dolce sorella!

E gli angioletti dissero: infelice,
le stelle vanno e non posson badare!
Se stessero a sentir ciò che si dice
non mai le stelle arriveriano al mare.
O pover’ uom, se vuoi
18qualcosa, parla. Ci pensiamo noi.

[p. 80 modifica]


Angioli, io dissi, andate allora al monte
dov’ella aspetta buona e rassegnata:
piovete gigli sopra la sua fronte
e rose sulla sua chioma dorata:
fate ch’ella si senta
24sotto codeste vostre ali contenta.

Matera, 19 ottobre, a mezzanotte, 1882.