Puerili (Leopardi)/Al signor conte Monaldo Leopardi

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search
Al signor conte Monaldo Leopardi

../La campagna ../Riposta del conte Monaldo IncludiIntestazione 18 ottobre 2016 75% Da definire

La campagna Riposta del conte Monaldo

[p. 5 modifica]

3

AL SIGNOR CONTE MONALDO LEOPARDI


     Mentre tu godi le delizie amene
del campo amico, o genitor diletto,
con rozza penna a te vergare io voglio
un'eliconia carta; onde a te possa
5la mia stima svelare e il mio rispetto.
     Nel fonte d'Ippocrèn la penna intingo:
d'alloro cingo l'apollinea cetra
e di mirto la fronte; indi m'assido.
     Ma che mai dico? che pretendo? io dunque
10udir farò della mia cetra il suono
al dotto genitor? No, che i miei carmi

[p. 6 modifica]

di te degni non son; ma tu potrai,
amato padre, compatirli, e insieme
gradirli ancor, se ciò sperar m'è dato.