Puerili (Leopardi)/Giacomo Leopardi al suo amatissimo genitore

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search
Giacomo Leopardi al suo amatissimo genitore

../Riposta del conte Monaldo ../L'uccello IncludiIntestazione 18 ottobre 2016 75% Da definire

Giacomo Leopardi al suo amatissimo genitore
Riposta del conte Monaldo L'uccello
[p. 7 modifica]

4

GIACOMO LEOPARDI

AL SUO AMATISSIMO GENITORE


     Tornasti alfine a’ tuoi paterni lari,
o genitor da noi tanto bramato;
tornasti a rendere il contento amico
al nostro albergo ed a’ tuoi figli insieme.
     5Possiamo infine su l’amata destra
imprimer baci di contento e affetto.
     Al suonante fragor del presto cocchio
lieti esultammo, e a noi balzava in petto
l’ansioso cor pel giubilo improvviso.
     10È terminata la mestizia e il duolo;
e per goder di tua bramata vista,
termino anch’io, poiché ristretto è il tempo
in cui vergar in’è dato il breve foglio.

1 gennaio 1810.