Quel Capro maledetto ha preso in uso

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search
Benedetto Menzini

Indice:Zappi, Maratti - Rime I.pdf Sonetti Letteratura Quel Capro maledetto ha preso in uso Intestazione 16 novembre 2019 75% Da definire

EPUB silk icon.svg EPUB  Mobi icon.svg MOBI  Pdf by mimooh.svg PDF  Farm-Fresh file extension rtf.png RTF  Text-txt.svg TXT


Nuvola apps bookcase.svg Questo testo fa parte della raccolta Sonetti d'alcuni arcadi più celebri/Benedetto Menzini


[p. 273 modifica]

II


Quel Capro maledetto ha preso in uso
     Gir tra le viti, e sempre in lor s’impaccia;
     Deh, per farlo scordar di simil traccia
     Dagli d’un sasso tra le corna e ’l muso,
5Se Bacco il guata, ei scenderà ben giuso
     Da quel suo carro, a cui le Tigri allaccia:
     Più feroce lo sdegno oltre si caccia,
     Quand’è con quel suo vin misto, e confuso.
Fa discacciarlo, Elpin; fa che non stenda
     10Maligno il dente, e più non roda in vetta
     L’uve nascenti, e il loro Nume offenda.
Di lui so ben, che un dì l’altar l’aspetta:
     Ma Bacco è da temer, chè ancor non prenda
     Del Capro insieme e del Pastor vendetta.