Rime (Dante)/XCVI - Perch'io non trovo chi meco ragioni

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search
XCVI - Perch'io non trovo chi meco ragioni

../XCV - I' ho veduto già senza radice ../XCVII - Dante, i' non so in qual albergo soni IncludiIntestazione 31 agosto 2009 75% letteratura

Dante Alighieri - Rime (XIII secolo)
XCVI - Perch'io non trovo chi meco ragioni
XCV - I' ho veduto già senza radice XCVII - Dante, i' non so in qual albergo soni
Altre rime d’amore e di corrispondenza
DANTE A MESSER CINO DA PISTOIA

 
Perch’io non trovo chi meco ragioni
del signor a cui siete voi ed io,
conviemmi sodisfare al gran disio
4ch’i’ ho di dire i pensamenti boni.

Null’altra cosa appo voi m’accagioni
del lungo e del noioso tacer mio
se non il loco ov’i’ son, ch’è sì rio,
8che ’l ben non trova chi albergo li doni.

Donna non ci ha ch’Amor le venga al volto,
né omo ancora che per lui sospiri;
11e chi ’l facesse qua sarebbe stolto.

Oh, messer Cin, come ’l tempo è rivolto
a danno nostro e de li nostri diri,
14da po’ che ’l ben è sì poco ricolto!