Rime (Guittone d'Arezzo)/O d'onni bono bon, bona vertue

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search
O d'onni bono bon, bona vertue

../Non giustizia, cioè falsezza e torto ../De vertù de scienzia, il cui podere IncludiIntestazione 13 settembre 2008 75% poesie

Guittone d'Arezzo - Rime (XIII secolo)
O d'onni bono bon, bona vertue
Non giustizia, cioè falsezza e torto De vertù de scienzia, il cui podere


[p. 240 modifica]

185

L’ingiustizia.


     Non giustizia, cioè falsezza e torto,
de vizio non sol part’è, ma tutto:
ov’ha podere, ogni diritto è morto,
4onni legge, onni ordo, onni uso è strutto;
     per legge sua propio talento è porto.
Guai a bass’om, che lui avant’è addutto,
e guai sor guai a chi più n’ha conforto
8ed a chi ’l ten sor tutto in guai corrotto.
     Onn’è bon giustizia, che dea rendendo
a Dio, a sé ed al suo prossim’omo;
11e, con v’è onni bono, èvi onne merto.
     E si tort’, onne male è, ritenendo
rapendo e dando ove non dea; e como
14è male tutto, onni mal merta certo.