Rime (Stampa)/Rime d'amore/XXII

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search
Rime d'amore

XXII

../XXI ../XXIII IncludiIntestazione 22 settembre 2009 75% Poesie

Rime d'amore - XXI Rime d'amore - XXIII

[p. 16 modifica]

XXII

Spera nella pietà dell’amante.

     Rivolgete talor pietoso gli occhi
da le vostre bellezze a le mie pene,
sí che quanta alterezza indi vi viene,
tanta quindi pietate il cor vi tocchi.
     Vedrete qual martír indi mi fiocchi,
vedrete vote le faretre e piene,
che preste a’ danni miei sempre Amor tiene,
quando avien che ver’ me l’arco suo scocchi.
     E forse la pietà del mio tormento
vi moverá, dov’or ne gite altero,
non lo vedendo voi, qual io lo sento;
     cosí penosa io meno, e men voi fiero
ritornerete, e cento volte e cento
benedirete i ciel, che mi vi diêro.