Rime (Stampa)/Rime d'amore/XXI

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search
Rime d'amore

XXI

../XX ../XXII IncludiIntestazione 22 settembre 2009 75% Poesie

Rime d'amore - XX Rime d'amore - XXII

[p. 15 modifica]

XXI

Nulla può Amore per lei: tempo e fortuna l’aiuteranno.

     — S’io, che son dio, ed ho meco tant’armi,
non posso star col tuo signor a prova,
ed è la sua bellezza unica e nova
pronta mai sempre a tante ingiurie farmi,
     come a tuo prò poss’ora io consigliarmi,
e darti il modo, con che tu rimova
quel saldo ghiaccio, che nel cor si trova,
per via di preghi, di consiglio o carmi?
     Ti bisogna aspettar tempo o fortuna,
che ti guidino a questo; ed altra via
non ti posso mostrar, se non quest’una. —
     Cosí mi dice, e poi si vola via;
ed io mi resto, al sole ed a la luna,
piangendo sempre la sventura mia.