Saggio di rime devote e morali/Qual sitibonda cerva che ferita

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search
Qual sitibonda cerva che ferita

../Già al pozzo ne giungea la Femminetta ../Scendete omai puri Angioletti, e intanto IncludiIntestazione 31 luglio 2012 100% Raccolte di poesie

Già al pozzo ne giungea la Femminetta Scendete omai puri Angioletti, e intanto
[p. xxv modifica]

QUal sitibonda cerva che ferita
     Porta lo stral nell’agil fianco impresso,
     Ratta si corre a rintracciar aita
     4Ove l’attende chiaro fonte appresso;
Tal la donna di Magdalo pentita
     D’ogni pur troppo suo fallir commesso,
     Viene a Cristo Signor, fonte di vita,
     8Che lo stral del dolor nel cor le ha messo.
Geme, e le piante di Gesù col pianto
     Lava, e ne bacia, e co’ be’ crini suoi
     11Fra le mani raccolti umile asterge.
Di balsamo odoroso indi lo asperge,
     Mormora il Fariseo, ma Gesù poi
     14Lui danna, e assolve lei del fallir tanto.