Salmi (Diodati 1821)/capitolo 8

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search
../ capitolo_7

../capitolo_9 IncludiIntestazione 24 marzo 2012 75% Da definire

capitolo 7 capitolo 9

[p. 463 modifica]

SALMO 8.

Dio glorificato per le sue opere e.per la sua bontà inverso l’uomo.

Salmo di Davide, dato al Capo de’ Musici, sopra Ghittit.

1 QUANT’è magnifico il nome tuo per tutta la terra, o Signore, signor nostro, che hai posta la tua maestà sopra i cieli!

2 Per la bocca de’ piccoli fanciulli, e di quelli che poppano, tu hai fondata la tua gloria1, per cagione de’ tuoi nemici, per far restare il nemico e il vendicatore.

3 Quando io veggo i tuoi cieli, che sono opera delle tue dita; la luna e le stelle che tu hai disposte;

Io dico: Che cosa è l’uomo, che tu ne abbi memoria2? E che cosa è il figliuolo dell’uomo, che tu ne prenda cura?

5 E che tu l’abbi fatto poco minor degli Angeli, e l’abbi coronato di gloria e d’onore?

6 E che tu lo faccia signoreggiare sopra le opere delle tue mani, ed abbi posto ogni cosa sotto i suoi piedi3?

7 Pecore e buoi tutti quanti, ed anche le fiere della campagna,

8 Gli uccelli del cielo, e i pesci del mare, che guizzano per li sentieri del mare.

9 O Signore, signor nostro, quanto è magnifico il Nome tuo in tutta la terra!