Sonetti lussuriosi (edizione 1986)/Libro primo/X

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search
Libro primo
X

../IX ../XI IncludiIntestazione 4 giugno 2008 75% Raccolte di poesie

Libro primo - IX Libro primo - XI

 
Io ’l voglio in cul. - Tu mi perdonerai,
o Donna, non voglio far questo peccato,
perché questo è un cibo da prelato,
ch’ha perduto il gusto sempre mai.

- Deh! mettetel’ qui! - Non farò! - Sì, farai.5
Perché? non s’usa più da l’altro lato,
Id est in potta? - Sìm, ma egli è più grato
il cazzo dietro che dinanzi assai.

- Da voi io vo lasciarmi consigliare
il cazzo è suo, e se ’l vi piace tanto,10
com’a cazzo gli avete a comandare.

- Io l’accetto, ben mio: spingel’ da canto
più su, più giù, e va senza sputare.
O cazzo buon compagno, o cazzo santo!

- Toglietel’ tutto quanto.15
- Io l’ho tolto entro più che volentiere,
ma ci vorrei stare un anno a sedere!