Sonetti lussuriosi (edizione 1986)

Da Wikisource.
Pietro Aretino

1526 S Raccolte di poesie letteratura Sonetti lussuriosi Intestazione 4 giugno 2008 75% Raccolte di poesie

EPUB silk icon.svg EPUB  Mobi icon.svg MOBI  Pdf by mimooh.svg PDF  Farm-Fresh file extension rtf.png RTF  Text-txt.svg TXT

Indice

  •  I 75%.svg
Fottiamci, anima mia, fottiamci presto
Mettimi un dito in cul, caro vecchione
Questo cazzo vogl'io, non un tesoro!
Posami questa gamba in su la spalla
  •  V 75%.svg
Perch'io prov'or un sì solenne cazzo
Tu m'hai il cazzo in la potta, e il cul mi vedi
Ove il mettrete voi? Ditel' di grazia
E saria pur una coglioneria
Questo è pur un bel cazzo lungo e grosso
  •  X 75%.svg
Io 'l voglio in cul. - Tu mi perdonerai
Apri le coscie, acciò ch'io vegga bene
Marte, maledettissimo poltrone!
Dammi la lingua, appunta i piedi al muro
Non tirar, fottutello di Cupido
Il putto poppa, e poppa anche la potta
Sta cheto bambin mio; ninna, ninna!
Questo è un libro d'altro che Sonetti
  •  I 75%.svg
Veduto avete le reliquie tutte
Madonna, dal polmone è vostro male
Dunque, ser Franco, il Papa fé davvero?
Morendo su le forche, un Ascolano
  •  V 75%.svg
Per Europa godere, in bue cangiossi
Questo è un cazzo papal; se tu lo vuoi
Ohimè! la potta! crudel! che fai
Non più contrasto, orsù, tutto s'acchetti
Spectatori gentil, qui riguardate
  •  X 75%.svg
Spingi e respingi e spingi ancora il cazzo
Miri ciascun di voi, ch'amando suole
Sta su, non mi far male; ohimè, sta su
Questi nostri sonetti fatti a cazzi

Testi correlati