Traduzioni e riduzioni/Da Virgilio/La terra di Circe

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search
Publio Virgilio Marone

../L'arte di Roma ../I guerrieri musici IncludiIntestazione 17 luglio 2020 75% Da definire

Da Virgilio - L'arte di Roma Da Virgilio - I guerrieri musici
[p. 133 modifica]


la terra di circe



Cresce la brezza al cader de la notte, ed il lume di luna
mostra la via: raggiando al riverbero tremola il mare.
Or de la terra di Circe le navi radevano il lido,
dove la figlia del Sole, che ricca è d’oro, risuona
con il perpetuo canto gl’inaccessibili boschi;
mentre di notte ne li alti atrii arde l’odore del cedro,
chiaro su lei, che percorre col pettine arguto la tela.
Ringhi, tra’ vincoli, d’ira di reluttanti leoni
erano là: ruggiti nel cuor de la notte: cignali
irti di setole ed orsi empivano d’urla le stalle:
mentre con ululi cupi gemean grandi ombre di lupi.