Tre libri dell'educatione christiana dei figliuoli/Libro II/Capitolo 74

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search
Libro II - Capitolo 74

../Capitolo 73 ../Capitolo 75 IncludiIntestazione 31 agosto 2009 75% cristianesimo

Libro II - Capitolo 73 Libro II - Capitolo 75


DELL’HONORE VERSO I MAESTRI, ET I VECCHI.

Dalle cose dette di sopra si raccoglie a bastanza, come si debbono avvezzar i fanciulli a riverir i maestri, che tengono luogo di padri et i vecchi anchora, et veramente et per carità christiana et per beneficio della patria, dovria ogni cittadino di matura età et maggiormente i vecchi a i quali la barba bianca et la gravità senile concilia autorità, dovriano dico riputar tutti i fanciulli, et giovani per figliuoli, et sempre che fosse bisogno grave, et dolcemente ammonirgli, et ritirargli dalle leggierezze giovanili, quali spesse volte si veggono fare per le vie, et luoghi publici dalla gioventù poco costumata, perilche acciò la correttione possa esser più fruttuosa, et efficace, è molto necessario habituarsi dalla fanciullezza per mezzo della buona educatione, a portar riverenza a i vecchi non altrimenti che se fossero padri, ilqual costume si legge esser stato molto osservato da i Lacedemonesi, Republica già molto famosa, et piena di buoni instituti, et di grande stima, et potenza tra i Greci, et si racconta uno essempio a questo proposito che per haverlo gli antichi scrittori reputato degno di memoria forse non sarà senza frutto il referirlo in questo luogo. Si celebrava in Atene Città principalissima della Grecia una solenne festa, et spettacolo, alquale era congregata grandissima moltitudine et di cittadini et di forestieri. Avvenne che un vecchio cercava un luogo da sedere come gli altri havevano, ma per la molta calca non gli veniva fatto di ritrovarlo, onde molti se ne ridevano, et lo motteggiavano, et passando egli per il Theatro arrivò in parte dove sedevano alquanti giovani Lacedemonesi, i quali veduto il vecchio, non altrimenti che se un padre o un superiore loro veduto havessero, subito si levorno in piedi, et cortesemente invitato il vacchio, lo riceverono nel mezzo loro a sedere, laqual cosa avvertita dal popolo, alzò un grido grandissimo applaudendo, et approbando quello atto di buona creanza. Et tanto basti di questa digressione.