Vidi (ahi memoria rea delle mie pene!)

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search
Cornelio Bentivoglio d'Aragona

V Indice:Zappi, Maratti - Rime I.pdf Sonetti Letteratura Intestazione 29 giugno 2017 75% Da definire

EPUB silk icon.svg EPUB  Mobi icon.svg MOBI  Pdf by mimooh.svg PDF  Farm-Fresh file extension rtf.png RTF  Text-txt.svg TXT


Nuvola apps bookcase.svg Questo testo fa parte della raccolta Sonetti d'alcuni arcadi più celebri/Cornelio Bentivoglio


[p. 59 modifica]

III


Vidi (ahi memoria rea delle mie pene!)
     In abito mentito io vidi Amore
     Ampio gregge guidar, fatto pastore,
     Al dolce suon delle cerate avene.
5Il riconobbi all’aspre sue catene
     Ch’usciano un poco al rozzo manto fuore;
     E l’arco vidi che il crudel signore
     Indivisibilmente al fianco tiene.
Onde gridai: Povere greggi! ascoso
     10Il lupo in vesta pastoral fuggite,
     Pastor, fuggite il suono insidioso.
Allora Amor: Tu, che le insidie ordite
     Scopristi, ed ami sì l’altrui riposo,
     Tutte prova in te sol le mie ferite.