Wikisource:Politica di blocco delle pagine

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search
Linee guida: Politica di blocco delle pagine

Nuvola filesystems folder blue open.png Categoria: Linee guida Linee guida  Nuvola apps noatun.png Politica di blocco delle pagine

Il blocco o protezione della pagina è un'operazione riservata agli amministratori di Wikisource a seguito della quale il codice di una pagina può essere letto ma non modificato. L'operazione inversa al blocco è lo sblocco.

Politica di blocco delle pagine[modifica]

Su Wikisource ci sono alcuni casi in cui si ricorre al blocco della pagina:

  1. Per proteggere una pagina dai vandalismi.
    Si può rendere necessario il blocco di un testo quando questo è oggetto di modifiche distruttive o di edit war prolungate.
  2. Quando un testo è arrivato ad uno Stato di Avanzamento del Lavoro (SAL) del 100%.
    Il blocco della pagina può essere richiesto a un amministratore per attestare che il testo segnalato ha raggiunto un livello di affidabilità sufficiente a renderne sconsigliabile la modifica a chiunque. Si tratta cioè di una misura di precauzione e di una attestazione di serietà del progetto.
  3. Quando un template è utilizzato in molte pagine e le modifiche, anche accidentali, si ripercuoterebbero su di esse.
    Il blocco del template è necessario per evitare che modifiche accidentali vadano a ripercuotersi in modo pericoloso su tutte le pagine in cui tale template viene utilizzato. Per fare le prove è sempre a disposizione una pagina dedicata in ogni template.
  4. Quando una pagina di sistema va protetta per evitarne modifiche (archivio delle elezioni, etc.).

Approfondimento[modifica]

Per conoscere come chiedere il blocco e lo sblocco di una pagina e le procedure relative è a disposizione la guida Aiuto:Blocco della pagina.