Amor parla con meco e dice

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search
Roberto di Battifolle

XIV secolo A Indice:Le Rime di Cino da Pistoia.djvu sonetti Letteratura Amor parla con meco e dice Intestazione 9 ottobre 2016 75% Da definire

EPUB silk icon.svg EPUB  Mobi icon.svg MOBI  Pdf by mimooh.svg PDF  Farm-Fresh file extension rtf.png RTF  Text-txt.svg TXT

Nuvola apps bookcase.svg Questo testo fa parte della raccolta Rime scelte di poeti del secolo XIV/Ricciardo o Roberto conte di Battifolle


[p. 329 modifica]

     Amor parla con meco e dice — Or mira
Se mai fece natura un tale oggetto, —
Quand’io guardo, Filippa, ’l gaio aspetto
4Vostro, che a voi devoto ogn’or mi tira.
     Il mio cor che l’intende allor sospira
E risponde — Che giova esser soggetto
A sì alto disìo, s’io non aspetto
8Pace da lei, da te disdegno et ira?
     Ben mi ricorda de’ perduti giorni,
Dell’usate lusinghe, e quanti passi
11Quante lagrime sparsi senza frutto.
     Sol per doglia finir già mi ritrassi
Dal tuo giogo crudele: or vuoi ch’io torni
14Per ridurmi di gioia in novo lutto.