Asilo d'Amore

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search
Angela Veronese

A Indice:Scherzi poetici di vari celebri autori italiani e veneziani.djvu Poesie letteratura Intestazione 14 febbraio 2011 100% Poesie

EPUB silk icon.svg EPUB  Mobi icon.svg MOBI  Pdf by mimooh.svg PDF  Farm-Fresh file extension rtf.png RTF  Text-txt.svg TXT
[p. 22 modifica]

Giove dal cielo intese
  Ch’era già nato Amore;
  Per tema al gran Motore
  La guancia impallidì. 4

Previde il dio l’offese,
  L’ire d’Amor, gl’inganni,
  Previde il dio quai danni
  Ei recherebbe un dì. 8

La diva di Citera
  Che vide il gran Tonante
  Torbido nel sembiante,
  Pel figlio palpitò. 12

Su nuvola leggiera
  Pronta calò dal cielo,
  L’avvolse in roseo velo
  E all’onde il consegnò. 16

[p. 23 modifica]


Portatelo, dicea,
  In barbari soggiorni,
  Ma rispettate i giorni
  Dell’unico mio ben. 20

Al cenno della dea,
  Si fa tranquillo il fiume,
  Raccoglie il picciol nume
  Nel placido suo sen. 24

Passò di lido in lido,
  Ma questa sponda e quella
  Si fa ridente e bella
  All’alito d’Amor. 28

E del suo bel Cupido
  Gelosa Citerea
  Troppo di lui temea
  L’influsso incantator. 32

Passar fè il pargoletto
  Fin nelle spiagge ircane,
  E dove avean lor tane
  Le tigri il ricovrò. 36

Dell’ospite all’aspetto
  La tigre si fa lieta,
  La tigre è mansueta;
  Ma tigre ei diventò. 40