Bestiario moralizzato di Gubbio/43. De la noctola

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search
43. De la noctola

../42. De ales ../44. De le serene IncludiIntestazione 18 maggio 2008 75% Poesie

42. De ales 44. De le serene

 
La noctola, de sì vile natura,
né bestia non pare né ucello,
e va volando per l’aire oscura,
4e [i]schifa lo giorno kiaro e bello.

Così fa l’omo ke ’n pec[c]ato dura:
non se lascia veder lo taupinello
a quelli ke de l’alma tengo cura,
8cotanto è verso Dio malvasgio e fello,

e così per la nocte è iudicato,
ke ne va in imferno a mal pattire,
11ove è la scuritade senza luce,

e da le grave pene è tormentato,
perciò ke Cristo non volse vedere
14k’em paradiso l’anime conduce.