Bestiario moralizzato di Gubbio/64. Del tiro

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search
64. Del tiro

../63. De l'aspido serpente IncludiIntestazione 18 maggio 2008 75% Poesie

63. De l'aspido serpente

 
Audito aggio ke ’l tiro è guardiano
de l’albore onde lo balsamo vene;
alcuno savio lo ’[n]canta sì piano,
4ke l’adormisce de gran guisa bene.

Poi k’è ’dormito, i collitori vano
a prendere la cosa ov’àno spene.
Similimente lo rio cristiano
8non guarda l’alma sua co’ si convene,

anzi s’adorme, [sì] cormo lo tiro,
per encanto de spiriti malengni,
11e perdese lo balsamo ke guarda.

Se per mi’ bene tale exenplo [miro],
quelli ke sono d’onni pena degni
14..nom me porrò adormire, onde el cor m’arda.


Note

  1. Serpente velenoso