Bestiario moralizzato di Gubbio/8. De lo riccio

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search
8. De lo riccio

../7. De la volpe ../9. De lo castore IncludiIntestazione 18 maggio 2008 75% Poesie

7. De la volpe 9. De lo castore

 
Quando lo ricio sente la stasgione
ke pò trovare de l’uva matura,
ennella vigna va conmo ladrone,
4e audirete en ke guisa la fura.

Nella miliore vite se [re]pone,
tanto la bacte et mena oltra mesura,
ké le granella sci[à]cina e sconpone,
8falli cadere nella terra dura,

poi se ne scende e vassene voltano,
e colle spine molte ne recollie,
11e vassene con esse a la masgione.

Kusì [fa] lo Nemico a lo mundano:
poi ke c’è dentro, tanto ce s’avoglie
14ke lo cunduce a la dannatione.