Canzoniere (Rerum vulgarium fragmenta)/I' vidi in terra angelici costumi

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search
I' vidi in terra angelici costumi

../Non fur ma' Giove et Cesare sí mossi ../Quel sempre acerbo et honorato giorno IncludiIntestazione 22 settembre 2008 75% Poesie

Non fur ma' Giove et Cesare sí mossi Quel sempre acerbo et honorato giorno

 
I’ vidi in terra angelici costumi
et celesti bellezze al mondo sole,
tal che di rimembrar mi giova et dole,
ché quant’io miro par sogni, ombre et fumi;

5et vidi lagrimar que’ duo bei lumi,
ch’àn fatto mille volte invidia al sole;
et udí’ sospirando dir parole
che farian gire i monti et stare i fiumi.

Amor, Senno, Valor, Pietate, et Doglia
10facean piangendo un piú dolce concento
d’ogni altro che nel mondo udir si soglia;

ed era il cielo a l’armonia sí intento
che non se vedea in ramo mover foglia,
tanta dolcezza avea pien l’aere e ’l vento.