Canzoniere (Rerum vulgarium fragmenta)/Il successor di Karlo, che la chioma

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search
XXVII

../Piú di me lieta non si vede a terra ../O aspectata in ciel beata et bella IncludiIntestazione 17 luglio 2008 100% poesie

Piú di me lieta non si vede a terra O aspectata in ciel beata et bella

 
Il successor di Karlo, che la chioma
co la corona del suo antiquo adorna,
prese à già l’arme per fiacchar le corna
a Babilonia, et chi da lei si noma;

e ’l vicario de Cristo colla soma5
de le chiavi et del manto al nido torna,
sí che s’altro accidente nol distorna,
vedrà Bologna, et poi la nobil Roma.

La mansüeta vostra et gentil agna
abbatte i fieri lupi: et cosí vada10
chïunque amor legitimo scompagna.

Consolate lei dunque ch’anchor bada,
et Roma che del suo sposo si lagna,
et per Iesú cingete omai la spada.